Champignon Bianco

L'Agaricus bisporus, meglio conosciuto con il nome francese di champignon, è un fungo molto carnoso e di color bianco leggermente virante al rosso al contatto con l’aria.
Il cappello dello champignon è largo fino a 12 cm, prima ovoideo, poi emisferico, infine convesso; molto carnoso e di color bianco. Le lamelle sono di color rosa, diventano color cioccolato in breve tempo ed infine marrone scuro; libere e piuttosto fitte. Il gambo è sodo, pieno, corto, tozzo e cilindrico di colore bianco. Sono tra i funghi più utilizzati nella cucina quotidiana sia per il costo non elevato sia perché sono reperibili tutto l'anno. Il fungo champignon è quello maggiormente coltivato perché buono, nutriente, leggero e facile da preparare.

Pleurotus Cornucopiae

Il Pleurotus cornucopiae, conosciuto con il nome comune di Corno dell’abbondanza, è un fungo spontaneo che può anche essere coltivato.
L’ambiente di crescita del Corno dell’abbondanza è il legno di querce, faggi, olmi e altre piante appartenenti alle latifoglie. Il periodo in cui spuntano maggiormente va da maggio fino a luglio. Tuttavia si è riscontrato come annaffiando il legno si può ottenere una produzione più abbondante e prolungata per tutta l’estate.

Pleurotus Ostreatus

Il Pleurotus Ostreatus ha un cappello che si presenta spesso con forme e sfumature di colori diversi, dal grigio o marrone chiaro al grigio violaceo.
La forma del cappello richiama vagamente quella di un’ostrica (uno dei nomi popolari di questo fungo è «pleuroto a forma d’ostrica») e può raggiungere un diametro di 20 cm circa.
Le lamelle sono abbastanza fitte e scendono giù per buona parte del gambo contribuendo a facilitare il riconoscimento di questo singolare fungo, chiamato anche gelone.

Porcino

I funghi Porcini si presentano con un grande cappello marrone che può raggiungere i 35cm di diametro e i 3kg di peso.
Nella parte inferiore del cappello, come gli altri boletus, il porcino non possiede le classiche lamelle, bensì dei tubuli che liberano le spore attraverso i loro pori. La superficie di questi pori è color biancastro in giovane età ed evolve in un giallo-verdastro a piena maturazione (vedi immagine).
Il gambo o stelo del porcino è robusto, bianco o giallastro, lungo fino a 25cm e largo anche 10cm; si presenta superficialmente coperto da un leggero strato di reticoli.

Tartufo bianco

I tartufi sono relativamente rari, in quanto la loro crescita dipende da fattori stagionali, oltre che ambientali.
In certe annate di particolare scarsità arrivano a costare cifre molto elevate. Raramente viene commercializzato intero e fresco, a causa del costo esorbitante, della difficoltà di trasporto e conservazione e della caratteristica attitudine del tartufo a essere trasformato in modo creativo. Esistono specie lievemente tossiche e di odore nauseabondo e che quindi non si prestano alla raccolta. Non esistono specie velenose.

Tartufo nero

I tartufi sono relativamente rari, in quanto la loro crescita dipende da fattori stagionali, oltre che ambientali.
In certe annate di particolare scarsità arrivano a costare cifre molto elevate. Raramente viene commercializzato intero e fresco, a causa del costo esorbitante, della difficoltà di trasporto e conservazione e della caratteristica attitudine del tartufo a essere trasformato in modo creativo. Esistono specie lievemente tossiche e di odore nauseabondo e che quindi non si prestano alla raccolta. Non esistono specie velenose.

Cardoncello

Il Pleurotus eryngii, conosciuto comunemente come cardoncello, ha un cappello carnoso, convesso, depresso al centro.
Di colore biancastro, poi brunastro con diametro di circa 3–10 cm. Le lamelle sono decorrenti sul gambo e di colore bianco/grigio. Il gambo è sodo, centrale o eccentrico, attenuato alla base, di colore biancastro, con macchie color ocra-ruggine.

Kit di coltivazione del fungo Cardoncello

Il Kit di coltivazione del fungo Cardoncello nasce dall’esperienza consolidata nella coltivazione e produzione ultra trentennale fatta in azienda.
Il Kit contiene il substrato di crescita già inoculato ed incubato pronto a produrre ottimi funghi selezionati nei boschi della Murgia barese in dieci giorni circa.
La coltivazione è molto semplice ed all’interno del Kit ci sono le istruzioni illustrate per una buona coltivazione e la produzione di ciascun kit è di circa un kg di ottimi Cardoncelli al mese.

Pioppino

Cyclocybe aegerita (dal greco aigeros = pioppo, per il suo habitat preferenziale), volgarmente conosciuto come Piopparello oppure Pioppino, è uno dei più gustosi, profumati ed apprezzati funghi commestibili.
Il cappello è inizialmente di un marrone scuro, via via sempre più chiaro, anche molto pallido, ma quasi sempre con tonalità appena più scura verso il centro. Può arrivare a 14 cm di. Le lamelle sono fitte e di colore bianco-beige, poi grigio-brunastro ed infine color tabacco per le spore mature. Il gambo è molto variabile per diametro ed altezza, generalmente slanciato soprattutto negli esemplari giovani, fibroso e consistente, da bianco a brunastro.

Champignon Crema

L'Agaricus bisporus, meglio conosciuto con il nome francese di champignon, è un fungo molto carnoso e di color bianco leggermente virante al rosso al contatto con l’aria.
Il cappello dello champignon è largo fino a 12 cm, prima ovoideo, poi emisferico, infine convesso; molto carnoso e di color bianco. Le lamelle sono di color rosa, diventano color cioccolato in breve tempo ed infine marrone scuro; libere e piuttosto fitte. Il gambo è sodo, pieno, corto, tozzo e cilindrico di colore bianco. Sono tra i funghi più utilizzati nella cucina quotidiana sia per il costo non elevato sia perché sono reperibili tutto l'anno. Il fungo champignon è quello maggiormente coltivato perché buono, nutriente, leggero e facile da preparare.

Ganoderma Lucidum

Dal punto di vista strutturale, il Ganoderma o Reishi rosso si distingue per il cappello rosso circolare dall'orlo chiaro, tendente al giallo lucido se giovane ed opaco se maturo, che può raggiungere i 15 centimetri (cm) di diametro.
Il gambo è verticale od obliquo, lungo massimo 30cm, noduloso e lucido. La polpa è elastica e coriacea, dall'odore gradevolmente tannico e dal sapore legnoso.